Rimedi naturali contro la cellulite

Chi soffre di cellulite lo sa: solo il ricorso periodico ai metodi per combatterla permette di allontanare quello disturbo, nemico soprattutto delle donne. In effetti spesso è una certa predisposizione ereditaria che porta a soffrire di cellulite, cosa contro cui si deve combattere per tutta la vita. Per farlo in modo naturale è anche possibile integrare la dieta con sostanze naturali, facili da reperire e da utilizzare.

Il succo di cedro
Forse non tutti lo sanno, ma contro la cellulite si può usare il succo di cedro. Questo frutto è un agrume, che viene coltivato in alcune zone del sud Italia, soprattutto Sicilia e Puglia. I frutti sono grandi,. Con una scorza spessa e poca polpa dolce e aromatica. Il cedro si può consumare a fette, o si può anche preparare un salutare succo, da assumere possibilmente senza zucchero aggiunto. Si può preparare con il cedro anche una saporita insalata, utilizzando il frutto intero, sia polpa che buccia, affettato finemente con un coltello, da mescolare a songino, pomodori e basilico, una spruzzata di olio extra vergine d’oliva rende la ricetta ancora più saporita. Il cedro contiene moltissima vitamina C, più altre vitamine e sostanze antiossidanti, che stimolano la diuresi ed il transito intestinale.

L’ananas
Anche l’ananas è un alleato per chi deve cercare di mantenere uno stile di vita sano. All’interno del frutto, soprattutto nel gambo, è contenuto un enzima che aiuta la digestione e stimola la microcircolazione, il cui mal funzionamento spesso contribuisce a favorire la presenza della cellulite più ostinata e profondamente radicata all’interno del derma.

I Mirtilli
I mirtilli sono piccoli frutti molto preziosi per l’alimentazione umana. In qualsiasi specie di mirtillo, nero, rosso, viola, americano, europeo, si trovano in grande quantità gli antociani, dei pigmenti che funzionano da antiossidanti per l’organismo; queste sostanze sono anche molto utili per stimolare il microcircolo e per questo sono benefiche contro la cellulite, ma anche contro altri tipi di disturbi legati alla circolazione sanguigna, come ad esempio le emorroidi o le vene varicose.

La salute dalla frutta fresca
Purtroppo buona parte delle sostanze benefiche presenti nella frutta sono quasi totalmente degradate dal calore. Per questo motivo quando si suggerisce di mangiare il cedro o i mirtilli si intendono i frutti freschi, colti da poco, senza additivi di alcun genere. Sostituire i frutti con le rispettive marmellate o succhi industriali non apporta gli stessi benefici, perché i frutti subiscono in questi casi la cottura, che ne degrada quasi completamente buona parte dei principi attivi presenti.

Questa voce è stata pubblicata in blog. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *