La cessione del quinto della pensione

La Cessione del Quinto, un tempo riservata soltanto ai lavoratori di tipo dipendenti, è stata estesa quale diritto anche ai pensionati dalla Legge 80/2005 e relativo DM313 del Dicembre 2006.

La cessione del quinto è una particolare tipologia di prestito personale che si estingue tramite cessione di quote il cui importo non può essere superiore a un quinto dell’ammontare dello stipendio o della pensione, valutati al netto di ritenute. Ai fini del rimborso del prestito, possono essere cedute le pensioni, gli assegni di invalidità e le pensioni di vecchiaia erogate dagli Enti pensionistici così come indicato nella nuova normativa. In questa guida scopriremo come funziona la cessione del quinto della Pensione Inps.

Accesso al prestito, quali requisiti

Per accedere al prestito, non è necessario che il pensionato motivi la propria richiesta e non deve essere valutata l’affidabilità finanziaria del richiedente. Anche in presenza di debiti in corso o di pensionati iscritti nelle banche dati protesti e insoluti, è possibile accedere al finanziamento.

Non possono invece essere cedute pensioni con più titolari e pensioni con un ammontare netto inferiore a 530 Euro. Altra restrizione è quella del limite di età, fissato a 90 anni sia per gli uomini che per le donne, soglia entro cui il prestito deve terminare, ma nel panorama dei prestiti si tratta di un limite difficilmente raggiungibile dalle altre tipologie di prodotti finanziari.

Caratteristiche della cessione del quinto Inps e modalità di rimborso

I prestiti con cessione del quinto della pensione hanno una durata massima consentita di 120 mensilità, mentre il periodo minimo in genere non è inferiore ai 24 mesi. La valutazione del termine massimo di durata del prestito dipende comunque dalle condizioni contrattuali o pensionistiche di chi ne fa richiesta, in quanto la determinazione del termine massimo di durata del prestito è subordinata al termine del rapporto di lavoro e al pensionamento.

Nella cessione del quinto della pensione il rimborso avviene tramite trattenuta della rata direttamente dalla retribuzione percepita, riducendo in maniera drastica eventuali rischi di insolvenza volontaria del debitore. L’alto livello di garanzie a favore della società finanziaria erogante determina la possibilità di offrire delle condizioni più convenienti per il cliente, con dei tassi di interesse più bassi rispetto al prestito classico.

Richiedere la cessione del quinto della pensione online

Scegliere di inoltrare online la propria richiesta di prestito con cessione del quinto comporta un notevole risparmio di tempo nella fase di ricerca dell’offerta migliore e permette di ricevere in breve tempo l’esito, con la possibilità di richiedere preventivi, consultare informazioni e accedere a servizi di supporto online gratuitamente.

Una volta inoltrata la richiesta di preventivo con le informazioni sul finanziamento, verrà comunicata la migliore proposta di finanziamento, gratuitamente e senza alcun impegno, generalmente tramite email o per telefono.

Se il preventivo sarà ritenuto interessante e si darà il proprio consenso a procedere con l’iter di concessione del prestito, verrà accertato il possesso di tutte le caratteristiche necessarie per l’accesso al prestito, richieste eventuali ulteriori informazioni e la documentazione necessaria all’istruzione della pratica ai fini della pre-approvazione. Una volta valutata la fattibilità dell’operazione, verrà inoltrata al richiedente tutta la modulistica da compilare e firmare.

Dopo una verifica della documentazione prodotta e del contratto, lo stesso sarà notificato all’ente pensionistico di appartenenza. Nel caso di cessione del quinto della pensione Inps, per esempio, in attesa di un apposito regolamento che definisca in maniera compiuta la disciplina delle cessioni, l’istituto ha emanato – visto il lasso di tempo che intercorre dalla notifica per alcuni contratti – delle disposizioni per agevolare il lavoro delle varie sedi a procedere ad alcune verifiche preliminari che prevedono l’invio al pensionato di comunicazioni in merito alla cedibilità della prestazione e all’importo cedibile, e una richiesta di eventuale disconoscimento del consenso alla cessione del quinto a suo tempo sottoscritto con la finanziaria di riferimento.

Ricevuto il benestare dall’ente, sarà erogata la somma del finanziamento attraverso assegno o bonifico bancario e il rimborso avverrà secondo quanto sancito in materia di prestiti con cessione del quinto per pensionati.

In genere dalla firma del contratto alla consegna del saldo trascorrono dai 15 ai 20 giorni.

Questa voce è stata pubblicata in blog. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *